Un test per tutti… GAIT ANALYSIS lo studio dell’appoggio plantare.

18 mar 2014
Un test per tutti… GAIT ANALYSIS  lo studio dell’appoggio plantare.

Oggi mi sono messa ad analizzare la mia corsa, per correggermi e migliorare. Ci sono sempre margini di miglioramento!!!

E nella corsa la propria attrezzatura è importante, ti aiuta ad ottenere risultati migliori, a non farti male e  quindi  la scarpa è fondamentale!!!!

 

 

Sono andata di corsa  in Piazza Gae Aulenti, a Milano nel nuovo quartiere Porta Nuova,  dove c è uno store enorme di Nike, e ho fatto il test!!! … andateci anche voi sono gentilissimi e molto preparati!

 

 

Mi sono sottoposta ad una   Gait Analysis… si tratta dell’analisi computerizzata del cammino o  della corsa ,  è una tecnica molto diffusa in Europa e negli Stati Uniti.

 

 Questo esame permette infatti di valutare con più precisione i movimenti di ciascuna articolazione nello spazio in ogni istante, consente di valutare eventuali sovraccarichi muscolari o articolari, permette l’impostazione della tecnica della corsa e porta lo sportivo a scegliere la calzatura ideale a prescindere da fattori meramente estetici.

 

IMG_6843

 

Dopo un’attenta analisi sia statica che dinamica dell’individuo,  prima si valuta attraverso l’utilizzo del podoscopio come sia l’appoggio plantare del soggetto, poi si passa ad una analisi minuziosa dello stile della corsa.

 

 

Lo stile individuale del gesto atletico può evidenziare alcuni difetti nel normale movimento biomeccanico: parliamo di appoggio iperpronatorio e di supinazione.

 

 

IMG_6839

 

 

IMG_6838

 

 

 

Il primo consiste in una accentuazione eccessiva della pronazione, cioè di quel movimento naturale del piede che muove verso l’interno nella fase compresa tra l’appoggio e la spinta in un passo.

Si ha “iperpronazione” quando questa rotazione concentrica prosegue anche mentre il piede è appoggiato sul terreno invece di procedere immediatamente alla fase di spinta.
Normalmente chi manifesta un appoggio iperpronatorio finisce per accusare dolori alle articolazioni del ginocchio e nelle fasce muscolari della zona tibiale.     Chi dovesse riscontrare in sé queste anomalie e questi sintomi nell’incedere dovrà quindi cercare delle scarpe da running “antipronatorie” che svolgono una importante funzione correttiva.

 

IMG_6849                                                                                                    SCARPA  CONSIGLIATA

 

 

Si parla invece di “supinazione” quando il movimento pronatorio (la rotazione concentrica) è insufficiente con la conseguenza che il carico sia dell’appoggio che della spinta insiste sulla porzione esterna del piede.

IMG_6852

SCARPA CONSIGLIATA

 

 

In questo caso non servirà una calzatura correttiva ma sarà fondamentale richiedere scarpe “neutre”.

 

 

 

ESITO DEL MIO TEST 

 

Ho una camminata NEUTRA, anche di corsa la mia caviglia è retta!!!!

 

IMG_6847

IMG_6846

Per concludere tre consigli rapidi: quando acquistate una scarpa da running siate consapevoli del vostro stile nella corsa, coinvolgete sempre il personale del punto vendita accertandovi che sia esperto del prodotto che vende ed in fine, sappiate che esistono scarpe eccezionali e bellissime che sono indicate per runners molto evoluti e potrebbero causare sovraffaticamento nel neofita. Scegliete quelle giuste: fa la differenza.

 

IMG_6831 2

 

 

Alla prossima.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>